Come gestire le emozioni?

Saper gestire le emozioni è una delle competenze più importanti che puoi acquisire nella vita. Le emozioni sono nostre risorse ed alleate.
Una delle definizioni più interessanti della parola si ricava dalla parola in inglese E-motion con “E” che sta per energia e “motion“ per movimento, quindi energia in movimento.
La vita di tutte le persone è influenzata per il 90% dalle emozioni che prova.
Nella vita di tutti i giorni, accadono eventi esterni, al di fuori del tuo controllo, che mettono a dura prova il tuo stato d’animo, ma non lo determinano! Ciò che lo determina è come interpreti l’evento esterno e i pensieri che generi! Tutte cose che sono sotto il tuo diretto controllo.

Lo stato emotivo, infatti, è il filtro principale tra il mondo esteriore e il mondo interiore e determina come ogni persona reagisce, soggettivamente, ad eventi esterni considerati oggettivi.
Facciamo un esempio.
Stesso evento oggettivo:fine di una relazione.
C’è chi la elabora velocemente e la valuta come un’occasione di cambiamento e chi si butta giù per tantissimo tempo, associando la fine della relazione ad un fallimento.
Stesso evento, reazione diversa.
La tua reazione ad ogni cosa che ti capita nella vita dipende da cosa provi in quel momento. E se il tuo stato emotivo non è positivo ed utile per te, le decisioni che prenderai saranno poco efficaci. Ossia: Stato di merda, decisioni di merda!
Quindi perché la maggior parte delle persone non riesce a liberarsi di alcune emozioni negative e a scegliere quelle che vuole provare?

La causa può essere ricondotta a 3 convinzioni sbagliate:

  • Le emozioni sono negative. ERRORE!

Le emozioni sono tutte positive perché ti fanno capire cosa stai sbagliando, cosa stai facendo bene e cosa devi cambiare. Per esempio, se non provassi rabbia, non sentiresti quella forte energia che ti permette di uscire da una situazione che non ti piace e di intraprendere una nuova azione/cambiamento!

  • Le emozioni sono istintive e non possono essere gestiteERRORE!

Le emozioni primarie (paura, rabbia, tristezza, felicità, sorpresa, disgusto) hanno una base istintiva, collegata al cervello rettile, perché ci garantiscono la sopravvivenza.

Per esempio, la paura ci fa affluire velocemente il sangue agli arti per farci scattare immediatamente la reazione di attacco o fuga davanti ad un pericolo! Se non fosse istintiva, saremmo già morti!

  • Se gestisco le emozioni mi trasformo in un robot. ERRORE!

Imparando a gestire le tue emozioni, diventi emotivamente intelligente ed in grado di agire attivamente, anziché reagire passivamente.

Da spettatore, ti trasformi in attore protagonista della tua vita e, invece di continuare a lamentarti e a subire nel ruolo di vittima, impari a proiettare esattamente il film che tu scegli di vedere.

Perché è importante saper gestire le emozioni?

Non gestire lo stato emotivo ti impedisce di fare passi verso ogni tuo obiettivo, quando ti blocca durante un cambiamento utile per te, quando rovina le relazioni che stai costruendo, ecc.

Quindi la prima cosa è consapevolizzare che le emozioni sono processi, ossia cose che accadono dentro di te innescate da certi pensieri, immagini, interpretazioni della realtà.

Riconosci cosa innesca (e fa incrementare) quella emozione non utile e poi riconosci quali sono i pensieri, le immagini, il dialogo interno ecc. che creano in te gli stati d’animo più utili; questa consapevolezza ti aiuterà a gestire l’emotività facendone un grande alleato per i tuoi obiettivi.

Pertanto, le domande da porti per cambiare un’emozione che ti sta limitando sono:

  • Cosa sto immaginando per sentirmi così? Sto proiettando uno scenario futuro che ancora non esiste ma mi spaventa? Oppure ripenso spesso ad un’esperienza spiacevole?
  • Cosa mi sto dicendo? Mi dico che sono incapace o mi ripeto una frase che mi è stata detta e che mi infastidisce?
  • Cosa sto facendo con il mio corpo? Sto respirando male? Sto troppo tempo fermo? Mangio da schifo? Ho una postura rigida e curva?

Ricorda che le emozioni arricchiscono il pensiero.
È dunque fondamentale essere in grado di:

  • percepirle: riconoscere le emozioni propri ed altrui;
  • comprenderle: come si modificano, cosa suscitano in noi e negli altri;
  • usarle: facilitare il pensiero per prendere decisioni;
  • gestirle: saper canalizzare l’esplosività emotiva propria e altrui.

Vuoi scoprire tutte le dinamiche che sono alla base delle emozioni e come utilizzarle per migliorare la tua vita?

Bastano 30 minuti per iniziare, richiedi la tua prima consulenza di coaching.🧡

One thought on “Come gestire le emozioni?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.