La paura del cambiamento

Perché tanta paura di fronte al cambiamento? È l’incertezza di perdere qualcosa? La paura dell’ignoto?

Anche se non ce ne rendiamo conto giorno dopo giorno cambiamo, in questo preciso istante molte cose stanno cambiando in noi. Amiamo la routine, anche se la critichiamo tutte le volte che possiamo, perché ci rassicura; molte volte ci adattiamo a situazioni che non sono buone per noi perché uscire dalla nostra zona di comfort ci spaventa.

Questo comportamento ci autolimita; infatti, anche se non siamo soddisfatti dei risultati che otteniamo, continuiamo a fare le stesse cose, avere le stesse abitudini, frequentare gli stessi ambienti, ecc. In questa maniera ci creiamo un’illusione di stabilità, di sicurezza e ci sembra che non ci sia alcun mutamento.

Molte persone credono di non poter cambiare, quante volte avete sentito la frase “io sono fatto così” o “è troppo tardi per cambiare”? Beh, all’ inizio anche io sinceramente la pensavo così, ero convinta di non poter cambiare,  mi facevo bastare quello che avevo, ma qualcosa dentro di me non funzionava perché non riuscivo ad ottenere quello che desideravo. 

Quando non assecondiamo il nostro bisogno di crescita, diminuisce la nostra motivazione e la nostra energia positiva ma anche il nostro senso di autostima.

Quando ci avventuriamo nel cambiamento impariamo cose nuove, ci sperimentiamo e attiviamo nuove capacità di risposta alla realtà. Questo ci gratifica e ci spinge ad andare oltre, ampliando i nostri orizzonti e ci aiuta a sviluppare nuove percezioni della nostra identità.

Ci sono abitudini quotidiane che ognuno di noi può sviluppare per rendere più piena e ricca la propria esistenza; non devono essere cambi epocali o stravolgimenti. Sono i piccoli passi quelli fanno la differenza. Con i piccoli passi si sostituiscono le cattive abitudini con nuove e più efficaci, si cresce e si migliora. Vuoi crescere? Fai qualcosa di nuovo: tutti i giorni, ma tutti tutti.

Ecco qualche consiglio per avventurarsi nel sentiero del cambiamento.
1. “Senti” cosa è buono per te
Conosci te stesso e impara a riconoscere cosa è importante, cosa vuoi davvero. In questo modo sarà più semplice lasciar andare tutto il resto.
2. Chiediti di che cosa hai bisogno per affrontare un cambiamento
Per affrontare le situazioni è necessario chiedersi cosa ci serve, valutare le proprie possibilità. Alcune volte non possiamo farcela da soli ma abbiamo bisogno di aiuto.
3. Definisci i tuoi obiettivi
Fai un piccolo passo per volta. Rimani focalizzato sul presente, sul qui e ora. Perché è adesso che puoi agire, è su questo momento che puoi avere un impatto per modificare davvero il futuro. Il futuro non esiste, lo creiamo noi agendo nel qui e ora.
4. Riconosciti i tuoi meriti
Ogni volta che raggiungi un risultato, anche piccolo, riconosci e dai valore ai traguardi raggiunti. Insomma, festeggia!

QUINDI NIENTE PAURA DEI CAMBIAMENTI!

Cambiare è l’unico modo per essere se stessi!

2 thoughts on “La paura del cambiamento

  1. One of the difficulties with change is sometimes when we’re in the middle of it, we can’t see it happening! I like to keep a change diary so that I have a record of the small improvements I am making 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.